Trova

Valutazione di Clima Acustico

Le Valutazioni di Clima Acustico hanno lo scopo di accertare se un determinato sito è idoneo, da un punto di vista acustico, alla realizzazione di una determinata opera.

A-69-1

E’ uno strumento di salvaguardia dell’opera in questione e degli utilizzatori della stessa nei confronti dell’inquinamento da rumore.

Tale valutazione ha lo scopo di analizzare i livelli di rumore presenti e, se necessario, prescrivere adeguati interventi di mitigazione dei rumori.

Potrebbe intervenire prescrivendo (in caso di superamento dei valori limite), ad esempio, realizzazione di barriere acustiche o di isolamenti di facciata degli edifici superiori a quelli definiti dalla normativa (DPCM 5-12-1997, Regolamento Locale di Igiene).

Ad oggi  non esiste alcuna legge che prescriva  compiutamente i valori massimi di rumore consentiti all’interno degli ambienti abitativi (sono però esistenti alcune norme tecniche UNI).

Modalità di svolgimento:
In regione lombardia essa viene disciplinata dalla Deliberazione n° VII/8313.

In concreto, una valutazione di clima acustico consiste in:

  • svolgimento di un certo numero di rilevazioni fonometriche (livelli di pressione sonora), in linea di  massima da concordare con l’ARPA competente per territorio;
  • descrizione tramite le misure svolte (e/o calcoli) del rumore ambientale nel tempo (valori assoluti di immissione) in posizioni significative del perimetro o area che caratterizza l’edificio in progetto o dove sono previsti i futuri recettori
  • descrizione  di dettaglio delle sorgenti rumorose previste in progetto e del loro effetto sui livelli rilevati
  • successiva redazione di una mappa dei livelli di pressione sonora su tutta l’area interessata dalla ipotizzata realizzazione di un’opera, comprensiva di indicazione spaziale dell’edificio e la caratterizzazione di utilizzo, tipo di utilizzo, eventuale uso di ambienti esterni, collocazione impianti e parcheggi;
  • confronto dei valori rilevati con le indicazioni del Piano di Zonizzazione Acustica del Territorio Comunale e di norme specifiche (es. strade, ferrovie, aeroporti);
  • descrizione se necessario dei requisiti acustici e dei loro componenti previsti in progetto
  • se del caso proposta di interventi di mitigazione (barriere acustiche, maggiorazione isolamenti acustici dell’edificio, modifica distributiva edifici, modifica destinazione edifici etc.)
  • valutazione delle variazioni acustiche indotte dall’opera in aree residenziali o protette vicine all’intervento