Trova

Diagnosi Energetica Scuola Media Solbiate Olona

Diagnosi energetica Scuola Media Solbiate Olona

Scuola Media Solbiate Olona (VA) - evidenza

Esecuzione di una diagnosi energetica finalizzata alla determinazione della prestazione energetica dell’immobile attraverso il reperimento dei dati e l’applicazione di una specifica metodologia di calcolo, e all’individuazione degli interventi di riqualificazione energetica che risultano economicamente convenienti.

Fase 1
Sono in una prima fase stati visionati e strutturati per una valutazione analitica i dati di cunsumo forniti dalla amministrazione per gli ultimi anni utili (2007-2008-2009).
Tali dati non sono purtroppo suddivisi in funzione dei servizi (riscaldamento, acqua calda sanitaria, illuminazione, etc.).
Ai fini della diagnosi si è quindi cercato, nei limiti di precisione possibili in tali situazioni, di scindere quantomeno i consumi legati al riscaldamento da quelli legati alla produzione di acqua calda sanitaria, eseguendo interpolazioni sui periodi di assenza di riscaldamento e sui periodi di compresenza di questo con la  produzione di acqua calda sanitaria, al fine di poter tarare il modello di calcolo ed i risultati relativi.

La precisione dei risultati di diagnosi risente ovviamente di tale incertezza sui dati di imput.

L’uso delle bollette ha comunque permesso di stimare il costo effettivo in capo alla amministrazione pubblica sia per gas Metano e sia per energia elettrica.

Nei calcoli economici sono stati impiegati i valori di costo dell’ultimo anno utile (anno 2009), convertiti in Euro/Kwh per quanto concerne il gas Metano.

Fase 2

Nella fase successiva sono stati pensati e previsti interventi migliorativi suddivisi nelle due fondamentali parti costituenti dal punto di vista energetico il cosiddetto sistema edificio impianto.

Per quanto concerne interventi di isolamento termico su involucro si è prevista una trasmittanza finale delle strutture pari a circa 0,20 W/mqK, che equivale ad uno spessore medio di isolante variabile da circa 14 a circa 20 cm, in funzione delle caratteristiche di isolamento della struttura di base su cui avviene l’intervento.
Tali interventi possono di norma essere eseguiti sia sul lato interno degli elementi esistenti sia sul lato esterno.
Generalmente, per evitare problemi di condense interstiziali e per non limitare le superfici calpestabili e le altezza interne è preferibile eseguire isolamenti dall’esterno.
La valutazione finale di come intervenire (se dall’interno o dall’esterno) spetta unicamente al committente in virtù della peculiarità delle facciate dell’edificio, dell’interesse o meno di mantenere l’aspetto architettonico delle facciate.
In entrambi i casi le valutazioni di diagnosi risultano adeguate dal punto di vista economico.

Per quanto concerne interventi sull’ impianto, poichè i generatori installati risultavano adeguati si è suggerito un isolamento delle tubazioni in uscita dal generatore.